STORIA

La famiglia Canneddu al completo, da sinistra Marco, Anna, Tonino e Grazia.

La famiglia Canneddu al completo, da sinistra Marco, Anna, Tonino e Grazia.

Tonino Canneddu produce vino da sempre, una passione che ha coltivato fin da giovane. Col tempo questa passione si è sviluppata anche grazie al vigneto che nel frattempo ha ereditato dai suoceri Gonario e Antonietta, così che la viticoltura e la produzione vinicola è sempre stata una attività di famiglia, per molto tempo artigianale e circoscritta alle esigenze della famiglia e dei numerosi amici.

Il 2015 è l’anno della svolta: matura la consapevolezza che la qualità dei vigneti e il processo tramandato dalle generazioni precedenti si possono concretizzare in una idea più ambiziosa, nasce così,  la decisione di avviare la cantina.

Anna, moglie di Tonino, sposa a pieno il progetto. Fortemente determinata, decide di cedere la sua attività per concentrare le sue energie al servizio della nuova creatura.

La passione è spesso contagiosa e Marco figlio di Tonino, che ha ereditato dal padre e dal nonno l’amore per il vino, decide di iscriversi alla facoltà di Enologia di Oristano, per approfondire le sue conoscenze e concretizzare il sogno di produrre un vino audace e in purezza che andasse oltre la cerchia delle amicizie e si proponesse ad un mercato di nicchia.

Grazia la figlia maggiore, laureata in Giurisprudenza, che per motivi di lavoro viveva a Roma, ha seguito con entusiasmo e partecipazione l’evoluzione dell’azienda , decidendo di tornare in Sardegna per dedicarsi a pieno al progetto di famiglia.

Marco e Grazia

La storia della Cantina Canneddu è ancora tutta da scrivere ma dalle radici solide si sviluppano alberi che danno molto frutto, e grazie al lavoro di Anna, Tonino, e dei figli Grazia e Marco, una nuova cantina rende al Cannonau l’onore che questo vitigno si è saputo meritare tra le produzioni nazionali e non solo.

#cantinacanneddu #zibbo #delissia #cannonau #granatza #mamoiada #mamojà #wine

Marco e Tonino in vigna

Una vista del vigneto di famiglia nelle campagne di Mamoiada

Una vista del vigneto di famiglia

Condividi:

Questa pagina è disponibile anche in: Inglese